progetto dioniso

 

DI.O.N.Is.O è un progetto di ricerca e trasferimento tecnologico di durata triennale, che nasce con l’intento di valorizzare e difendere, con interventi ecosostenibili innovativi, la viticoltura campana da danni causati dai nematodi fitoparassiti, specie che nel tempo sono state selezionate a causa di pratiche agricole che hanno sconvolto gli equilibri preesistenti tra gli organismi del suolo. Gli interventi tecnologicamente innovativi consistono, appunto, nel preservare e ripristinare tali equilibri. L’iniziativa coinvolge il CNR-IPSP (Sezione di Portici), normalmente impegnato nello studio e nella ricerca di metodi di lotta ecosostenibili per la protezione delle piante, l’azienda vinicola Cantina Riccio e la Società Consortile MAReA Scarl come soggetto Capofila. In prima istanza verrà effettuata un’attenta valutazione dello stato di salute dei vigneti di Cantina Riccio, attraverso la caratterizzazione della nematofauna, della comunità microbica annessa ed il monitoraggio del GFLV, virus trasmesso da X. index e responsabile di danni economici ed ecologici importanti. Seguirà la messa a punto di un metodo di lotta basato sull’impiego di ceppi microbici e/o loro metaboliti che sono in grado di migliorare il rapporto pianta-suolo e tenere a bada, attraverso il naturale biocontrollo, le specie parassite. Le innovazioni verranno trasferite nei vigneti e la loro efficacia sarà valutata grazie al monitoraggio successivo. La realizzazione di supporti scientifico-divulgativi risulta fondamentale per condividere i risultati con la comunità scientifica e con i diversi attori della filiera vitivinicola, incentivando, di conseguenza, la produttività delle aziende, e con la possibilità di trasferire le tecniche in altre realtà agricole.

Applicazioni - Dioniso utilizza delle applicazioni innovative per il contenimento della nella nematofauna che riguardano: l’uso di sostanze naturali, la biofumigazione del terreno, l’applicazione di biostimolanti e di microrganismi benefici, le concimazioni organiche, la solarizzazione del terreno.

Impatto - Le attività messe in essere dalla compagine possono avere effetti positivi nell’ambito della salute dei consumatori, la tutela della biodiversità, l’incremento dei margini di redditività, il miglioramento dei suoli e della qualità dei prodotti agroalimentari.

Metaboliti - L'impiego dei metaboliti biologicamente attivi potrà essere utile a tutte le aziende vitivinicole del territorio campano e nazionale per la possibilità di preservare lo stato di salute dei vigneti e ripristinare gli equilibri degli ecosistemi connessi alla viticoltura.

A causa delle pratiche agricole legate allo sfruttamento ed alla compattazione del terreno, l’area in cui il progetto si svolge, subisce un depauperamento notevole ed un accumulo di parassiti legati alla coltura. Dioniso, intende offrire una sua azione in un territorio che annovera 15 DOC e 4 DOCG, oltre a 10 IGP.

Realizzato nell'ambito del PSR Campania 2014-2020 - Tipologia Intervento 16.1.1 “Sostegno per costituzione e funzionamento dei GO del PEI in materia di produttività e sostenibilità dell'agricoltura” - Azione 2 “Sostegno ai POI” - DI.O.N.Is.O - Impiego di tecnologie innovative per la difesa eco-compatibile da nematodi, atte a preservare e ripristinare gli equilibri degli ecosistemi connessi alla viticoltura.

 

Sito web del progetto : https://www.progettodioniso.it/

Please publish modules in offcanvas position.